Milan-Frosinone 2-0, le pagelle: Gigio e Suso pazzeschi, Abate chiude in chiaroscuro

Con due gol nella ripresa, di Piatek e Suso, il Milan batte il Frosinone e tiene ancora aperti i discorsi per il quarto posto. La palla passa ora all’Atalanta, intanto arriva la matematica partecipazione almeno all’Europa League. Questi i voti dei rossoneri.

Donnarumma 7 – Si sporca i guantoni pochissimo, ma il volo sul rigore di Ciano tiene in vita il Milan e vale il 50% del successo di oggi. Salva su Valzania a risultato acquisito.
Abate 5,5 – Probabilmente meritava di congedarsi da San Siro in altra maniera, l’ingenuità che causa il rigore è quasi inconcempibile per uno con la sua rivista. Per fortuna, alla fine, non risulta così decisiva – Dall’84’ Conti s.v.
Romagnoli 6 – Non soffre più di tanto, anche perché gli attacchi del Frosinone sono molto sporadici.
Musacchio 6 – Stesso discorso di Romagnoli, anche se c’è qualche errorino sparso di lieve entità.
Rodriguez 6 – Inizia con qualche sofferenza, la sua prestazione resta senza infamia e senza lode.
Kessie 5,5 – Sicuramente non il suo miglior biglietto da visita, specie nel primo tempo trotterella in mezzo al campo senza particolari idee.
Bakayoko 5,5 – Oltre al compitino ci si aspetta qualcosa di più, primo perché contro il Frosinone servono le accelerazioni di gioco che mancano completamente e secondo perché fa poco per uscire dall’anonimato. Dal 51′ Cutrone 6 – Il suo ingresso sveglia i suoi, anche se lui di fatto non fa moltissimo.
Calhanoglu 6,5 – Fra i migliori del primo tempo per qualità e quantità delle giocate. La continuità nelle sue prestazioni è fondamentale per questo Milan.
Suso 7,5 – È ispirato e si vede dai primissimi minuti, riesce a ripagara della tanta fiducia che Gattuso gli ha giustamente concesso. La punizione del raddoppio è un’autentica magia.
Piatek 6,5 – Un lampo in una prestazione molto grigia. Ma il gol che sblocca la gara è di fondamentale importanza. Dall’81’ Castillejo s.v.
Borini 5,5 – Prestazione un po’ confusionaria nel complesso: ha il merito di partecipare al gol di Piatek, ma poco prima ne aveva sbagliato uno in maniera abbastanza clamorosa.
All. Gattuso 6,5 – Ha il merito di dare la scossa ai suoi nell’intervallo e di optare in fretta per la seconda punta. Servivano i tre punti e tre punti sono arrivati.

Condividi articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: