SPAL-Milan, le statistiche pre-partita


Ecco a voi le statistiche pre-partita di SPAL-Milan, sfida valevole per l’ultima giornata di Serie A TIM:

  • La SPAL ha vinto soltanto una delle 35 sfide contro il Milan in Serie A: era il 9 giugno 1957 (1-0 a San Siro).
  • Il Milan ha vinto le ultime sei partite contro la SPAL in Serie A: la settima consecutiva costituirebbe un record nel bilancio contro i ferraresi.
  • Il Milan ha vinto le ultime due trasferte in Serie A contro la SPAL, segnando esattamente quattro reti in ognuna di queste (4-1 nel settembre 1967; 4-0 nel febbraio 2018).
  • La SPAL ha perso le ultime due gare di campionato: gli emiliani non infilano tre sconfitte consecutive in Serie A dallo scorso ottobre (quattro in quel caso).
  • Il Milan ha vinto le ultime tre partite di campionato, mantenendo la porta inviolata nelle due più recenti; i rossoneri non infilano tre successi consecutivi senza subire gol in Serie A da marzo 2018.
  • Sfida tra la squadra che ha perso più punti con gol subiti negli ultimi 10 minuti di gioco in questa Serie A (Milan otto, al pari del Cagliari) e l’unica che invece non ne ha ancora perso alcuno nello stesso intervallo di tempo (SPAL).
  • Soltanto la Juventus (182’) è stata meno minuti in svantaggio fuori casa del Milan (200’) nel campionato in corso; sul fronte opposto, la SPAL è stata avanti nel punteggio per 280 minuti al Mazza, più soltanto di Frosinone (161’) e Chievo (85’) in match casalinghi.
  • L’unica doppietta in trasferta di Patrick Cutrone in Serie A è arrivata al Mazza contro la SPAL (febbraio 2018); le ultime sette reti dell’attaccante del Milan in campionato sono arrivate in casa.
  • Sfida tra i due giocatori che hanno segnato più volte la prima rete del match in questo campionato: Krzysztof Piatek (12) e Andrea Petagna (otto). L’ultimo calciatore che ha hatto meglio dell’attuale attaccante del Milan in una singola stagione di Serie A è stato Antonio Di Natale nel 2011/12 (13 volte primo marcatore).
  • L’attaccante del Milan, Krzysztof Piatek (nove reti con i rossoneri), potrebbe diventare il primo giocatore nella storia della Serie A ad andare in doppia cifra di gol con due squadre diverse nello stesso campionato.

Condividi articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *