TS – C’è un Milan in partenza, quanti giocatori in uscita

Come riportato da Tuttosport, si prospetta l’ennesima rivoluzione in casa Milan. Dal gruppo di 28 giocatori che ha concluso da poco la stagione usciranno di sicuro cinque elementi ai quali non è stato rinnovato il contratto in scadenza. Si tratta di Ignazio Abate, Cristian Zapata, Jose Mauri, Andrea Bertolacci e Riccardo Montolivo. A questi va aggiunto Tiemoué Bakayoko, per il quale non è stato esercitato il diritto di riscatto. Queste sono le certezze in uscita. Per il resto si valuteranno cessioni che potranno portale possibili plusvalenze. Su tutte quella di Gianluigi Donnarumma, per il quale si potrebbe nuovamente fare avanti il Paris Saint-Germain, dopo il gran rifiuto di due anni fa del portiere di fronte a un’offerta monstre. Chi desidera Suso, invece, dovrà semplicemente mettere sul piatto i 40 milioni di euro previsti dalla clausola rescissoria dello spagnolo. Potrebbe generare una plusvalenza, sebbene non eccezionale, la cessione di Franck Kessie, che è a bilancio per poco più di 19 milioni di euro e ha mercato in Premier League. Con il suo consistente ingaggio da 3,5 milioni di euro, alle spalle una stagione tormentata dagli infortuni e davanti ancora un anno di contratto, anche Lucas Biglia rientra fra i giocatori in bilico.  
 
“Per gli altri le riflessioni sono soprattutto di natura tattica – scrive il quotidiano -. C’è, ad esempio, abbondanza di terzini sinistri. Probabilmente sono destinati a fare le valigie due fra Ricardo Rodriguez (inamovibile per Rino Gattuso non particolarmente dinamico), Diego Laxalt (poco utilizzato quest’anno ma eventualmente adattabile in mediana) e Ivan Strinic, il trentunenne croato che ha chiuso la sua prima stagione rossonera con zero presenze, fra problemi cardiaci, fastidi muscolari e un infortunio a una caviglia. Nel consueto modulo di Marco Giampaolo, con un trequartista alle spalle di due punte, rischiano di essere superflui quei giocatori abituati a giocare da ala offensiva, come Samu Castillejo, acquistato la scorsa estate da Leonardo: lo spagnolo classe 1995 in teoria può essere adattato da seconda punta, ma dopo una stagione con più ombre che luci la sua situazione è quanto meno incerta. Andrà affrontata con il suo agente Manuel García Quilón, lo stesso di Pepe Reina, un altro per cui non è esclusa un’estate di traslochi. Magari alla Juventus, dove ritroverebbe Maurizio Sarri e porterebbe la sua esperienza da vice di Wojciech Szczesny”, conclude Tuttosport.

Condividi articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *