Parla Giampaolo a Milan TV

Intervista a Giampaolo nel canale tematico rossonero dove il neo tecnico rossonero si apre ai microfoni e svaria su molti argomenti come il suo nuovo staff, Milanello e il derby. Abbiamo raccolto alcune delle sue parole: “I tifosi rossoneri sono tanti, sono milioni, il Milan è una delle squadre più seguite al mondo. Qui percepisco la storia del club, cosa significa vincere, le ambizioni. Sapevo già cosa aspettarmi in quanto ambizioni ed aspirazioni. Ora le tocco con mano, è giusto che sia così. Credo che bisogna essere sé stessi, mai recitare una parte che non ti appartiene, che non è figlia del tuo modo di essere, pensare, agire. Penso sempre a lavorare per migliorare. Non parlo molto, ma cerco di creare un rapporto intellettuale con i miei giocatori. Sono innamorato dei miei giocatori, cerco sempre di recuperare chi deraglia. Sono i giocatori che fanno la diffenza. Io amo i lavoratori e quelli silenziosi, a volte si comunica anche con gli atteggiamenti e non con le parole. Io sono fatto così”.

Poi ancora sul derby e Milanello: ” Il derby è sempre una partita diversa. Per me è stato così a Genova e ho avuto la fortuna di non perdere mai. So cosa significa per i tifosi il derby, so che vincere partite così è molto importante per i tifosi. Per vincere bisogna a giocare a calcio. Il derby porta grande pressioni, io a volte ho rinunciato ai ritiri prima del derby per non avere influenze negative sui giocatori. “Milanello è’ un posto straordinario. Ho voluto conoscere subito il giardiniere, per me è molto importante il campo. Qui è il posto migliore per poter allenare. Non lo avevo mai visto, è un posto straordinario per lavorare”

Condividi articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *